+39 02 94750217 sales@tanaza.com

5 cose da sapere sulla velocità e sulla copertura del segnale WiFi

da | Apr 19, 2018 | Ultime novità | 0 commenti

velocità segnale wifi

In questo articolo ti aiuteremo a capire la relazione tra la copertura del segnale WiFi e la velocità della tua connessione WiFi. In questo modo, potrai installare una rete WiFi performante nella tua location!

Quando si installa un hotspot WiFi è importante considerare uno degli aspetti principali che influenzano la velocità delle reti WiFi: la distanza. Infatti, la velocità del WiFi sui tuoi dispositivi (smartphone, laptop, tablet, etc) varia a seconda della loro distanza rispetto al punto in cui il tuo router WiFi è posizionato. Più ti allontani dal router WiFi, minore è la ricezione del segnale WiFi e, di conseguenza, minore è la velocità della tua rete.

Rispondiamo alle seguenti domande per capire come la distanza di copertura del segnale WiFi influenza la velocità della connessione WiFi.

 

1. Posso coprire una vasta area con un access point 802.11n?

 

Lo standard 802.11 su cui opera il tuo access point determina l’area che il tuo dispositivo riesce a coprire: ad esempio, il raggio di copertura del segnale WiFi che il tuo router è in grado di coprire operando con lo standard attuale 802.11n è di 70 metri (230 piedi), mentre con il nuovo standard 802.11ac il raggio di copertura è simile ma la quantità di banda effettivamente utilizzabile per trasmettere dati (throughput) è maggiore –  1.33 Gbps VS 600 Mbps. Inoltre, in generale, gli access point che usano la banda WiFi 2.4 GHz raggiungono il segnale WiFi fino a una distanza di 45 metri (150 piedi) nei luoghi chiusi e di 91 metri (300 piedi) nei luoghi all’aperto. Tuttavia, tieni presente che, pur trovandoti a una distanza di soli 150 piedi dal tuo router WiFi e pur essendo in grado di connetterti alla rete WiFi, potresti comunque riscontrare un problema di velocità di connessione.

 

2. I valori di velocità e di copertura scritti sulla scatola del mio router WiFi sono affidabili?

 

In generale, è improbabile che il tuo access point fornisca la velocità massima indicata sulla scatola. È utile sapere che:

  • La velocità massima e la copertura di qualunque router WiFi sono teoriche, poiché influenzate da vari fattori esterni e dalle capacità del dispositivo connesso.
  • La velocità del WiFi e la copertura sono inversamente proporzionali: è impossibile ottenere da un router WiFi la velocità massima e il grado massimo di copertura del segnale WiFi allo stesso tempo. Facendo un esempio pratico, se il raggio massimo di copertura del tuo access point è di 300 piedi, in quel punto sarà impossibile ottenere il massimo livello di velocità.

Inoltre,è importante tenere presente che gli stumbler WiFi e gli analizzatori di reti WiFi non sempre considerano i seguenti fattori:

  • Il numero di utenti connessi nello stesso momento a una rete WiFi e l’uso che fanno di internet – leggero, medio o pesante.
  • La quantità di banda e throughput in uso da parte degli utenti WiFi >> leggi questo articolo per sapere come calcolare la banda necessaria per la tua rete WiFi
  • Le interferenze causate dalla presenza simultanea di molti dispositivi connessi alla stessa rete WiFi
  • La presenza di ostacoli fisici che possono diminuire la propagazione del segnale WiFi della tua rete, come ad esempio: legno, superfici riflettenti, materiali da costruzione (cemento), vetro e acqua.
  • La possibilità che l’amministratore di rete imposti una configurazione di rete particolare, limitando la banda di trasmissione dei segnali radio della rete per ogni SSID, utente o profilo di utenti.

 

3. Come posso controllare qual è la velocità della mia rete WiFi?

 

Sul web puoi trovare molti test gratuiti per testare i livelli di velocità medi e massimi della tua rete WiFi. Nonostante alcuni di questi strumenti non siano affidabili, poiché non prendono in esame tutti i fattori che potrebbero potenzialmente influire sul rendimento del tuo WiFi, puoi usarli per controllare la velocità della tua connessione WiFi in un certo momento nei vari spazi coperti dal tuo segnale. Inoltre, puoi scegliere uno tra i tanti stumbler WiFi o analizzatori WiFi presenti sul mercato per rilevare la potenza del segnale della tua rete WiFi. In questo modo, potrai capire dove posizionare i tuoi dispositivi per ottenere il segnale WiFi più forte.

>> Leggi questo articolo per conoscere i migliori WiFi stumbler per Windows, Mac, Linux, Android and iOS, secondo Tanaza

>> Leggi questo articolo per conoscere i migliori analizzatori WiFi per potenziare il segnale della tua rete, secondo Tanaza

 

4. Meglio installare un solo access point potente in grado di coprire una vasta area, o più access point?

 

Se si vuole coprire una vasta area con il segnale WiFi, è meglio installare più di un access point nella propria rete WiFi, poiché un solo access point non è sufficiente. Infatti, si corre il rischio che i dispositivi degli utenti connessi a grande distanza dal tuo router WiFi non ricevano bene il segnale o, se al di fuori del raggio di copertura, non lo ricevano affatto. Una soluzione a questo problema è di aggiungere altri access point alla rete, in modo da espandere la propagazione del segnale WiFi nell’area da coprire. In questo modo, gli utenti WiFi possono accedere alla connessione del tuo hotspot WiFi ovunque nella tua location. Inoltre, è consigliabile scegliere la banda WiFi 5 GHz quando nelle aree coperte dal segnale WiFi si usano più di un access point: infatti, la frequenza di 5 GHz ha un raggio d’azione minore e, pertanto, il canale da essa utilizzato è meno affollato rispetto alla banda 2.4 GHz, comunemente più usata. Di conseguenza, la banda 5 GHz è meno influenzata da interferenze provenienti di altri dispositivi connessi intorno a te.

>> Leggi questo articolo per scoprire le differenze tra la banda di frequenza WiFi a 2.4 GHz e a 5GHz 

 

5. Meglio acquistare modelli di router WiFi AC?

 

Tra gli standard 802.11 esistenti, i router WiFi che operano con lo standard 802.11ac forniscono la connessione migliore e godono del raggio di copertura più esteso. Lo standard 802.11ac permette ai router WiFi di fornire un’esperienza WiFi di qualità superiore, sia per location indoor che outdoor. Non sai quale modello scegliere? Tra la vasta gamma di access point supportati da Tanaza, abbiamo selezionato i 10 dispositivi wireless 802.11ac che garantiscono altre prestazioni a costi contenuti.

Ora che ti è più chiara la relazione tra la distanza e la performance generale della tua rete WiFi, sei pronto per installare il tuo hotspot WiFi pubblico con efficacia!

Articoli simili:

Quanti dispositivi è possibile connettere a un router WiFi?

3 concetti sulla radiofrequenza utili per progettare reti Wi-Fi performanti

Come calcolare il guadagno di un’antenna WiFi