+39 02 94750217 sales@tanaza.com

captive portal

In questo articolo ti mostreremo come funziona l’accesso degli utenti alla tua rete WiFi attraverso il captive portal di Tanaza. Inoltre, parleremo dei metodi di login più usati con Tanaza.

Tanaza è un software che permette agli amministratori di rete di gestire l’autenticazione degli utenti in modo molto intuitivo attraverso la configurazione di un captive portal personalizzabile. Un captive portal è la pagina web che gli utenti vedono prima di accedere a una rete WiFi pubblica, come ad esempio la connessione WiFi gratuita di un bar, un ristorante, un hotel, un negozio, etc. Quando i clienti provano a effettuare il login al tuo hotspot WiFi per accedere a internet non sono ancora registrati, ossia possono accedere solo al captive portal e ai contenuti inclusi nel Walled Garden. Grazie al captive portal, gli utenti possono autenticarsi e navigare sul web dai loro dispositivi – tablet, laptop, smartphone, etc.

Vediamo ora come consentire agli utenti di accedere alla tua rete WiFi tramite il captive portal fornito da Tanaza, insieme ai metodi di autenticazione più usati con Tanaza.

 

Il processo di apertura della pagina di login

 pagina di login

Il processo di login degli utenti al tuo hotspot WiFi inizia in questo modo: il dispositivo dell’utente non ancora autenticato raggiunge il tuo access point e richiede l’accesso a internet. L’access point, connesso alla piattaforma Tanaza Cloud, vede la richiesta ma non riconosce il cliente. Di conseguenza, invece di mostrare all’utente una pagina web, redirige l’utente non autenticato alla pagina di autenticazione, ossia il tuo captive portal. A questo punto, l’utente si autentica attraverso il captive portal ed è quindi autorizzato a navigare su internet. A partire da questo momento, l’utente è libero di accedere a ogni contenuto sul web mentre è connesso alla rete WiFi della tua location.

In generale, gli amministratori di rete non possono vedere la lista degli utenti connessi alle loro reti WiFi in tempo reale. Tanaza, al contrario, permette di accedere alla lista dei clienti connessi in ogni momento e da ogni luogo, grazie alla piattaforma web cloud.tanaza.com. Nello specifico, è possibile vedere gli utenti connessi e autenticati (o in fase di autenticazione) in tempo reale, attraverso la propria piattaforma di gestione cloud.tanaza.com. Inoltre, accedendo alla Dashboard per l’analisi dei dati WiFi di Tanaza, gli amministratori di rete vedono gli dati storici di tutti gli utenti autenticati nel tempo e le relative informazioni personali. Gli screenshot qui di seguito mostrano come i dati degli utenti WiFi e le connessioni vengono visualizzate sulla piattaforma di gestione sulla Tanaza Analytics Dashboard.

 

utenti

Screenshot 1: dati sugli utenti WiFi

connessioni

Screenshot 2: dati sugli utenti connessi

 

Visualizzare sia i dati degli utenti WiFi sia le informazioni degli utenti connessi è importante per capire meglio come funziona il processo di autenticazione degli utenti alla tua rete WiFi e per individuare la fonte di alcuni problemi relativi all’accesso degli utenti al tuo WiFi. Ad esempio, se accedendo alla piattaforma Tanaza Cloud si visualizza un cliente nella lista degli utenti connessi ma non sulla dashboard di analytics, significa che l’utente è attivo nel processo di autenticazione al WiFi ma non ha ancora fornito le proprie credenziali per accedere a internet. Inoltre, Tanaza ti aiuta a individuare problemi di rete potenziali. Il seguente screenshot mostra un esempio di un cliente connesso e del livello di ricezione della potenza del segnale WiFi. Se questo elemento è di colore rosso significa che l’utente potrebbe avere dei problemi nel raggiungere il tuo captive portal a causa della scarsa ricezione del segnale o della bassa velocità della connessione WiFi. In questo caso, la soluzione migliore è aggiungere un altro access point alla tua rete WiFi per potenziare il segnale WiFi.

 

client connessi

Screenshot 3: clienti connessi alla rete WiFi

 

Caso d’uso tipico: tutte le attività che vogliono autenticare gli utenti alla propria rete WiFi, come ad esempio centri commerciali, hotel, scuole, etc. Leggi i nostri case study per scoprire come i nostri partner usano il WiFi di Tanaza con successo in vari settori.

 

Pagina di login basata sul click-through

anatomy-02

Quando si configura una pagina di accesso degli utenti al WiFi tramite click (Click-through), i clienti si autenticano al tuo hotspot WiFi con un semplice click su un bottone, senza fornire alcun dato personale. In questo caso, il processo di autenticazione ha inizio una volta che gli utenti cliccano sul bottone e vengono reindirizzati sul tuo captive portal prima di accedere a internet. Una volta ricevute le richieste di accesso da parte degli utenti, il cloud comunica all’access point della rete che gli utenti si sono autenticati. A questo punto, l’access point rimuove il captive portal dal dispositivo degli utenti, e i clienti possono avere libero accesso a internet. Lo screenshot seguente mostra come i clienti connessi appaiono sulla dashboard di Tanaza: a differenza dell’esempio precedente, in questo caso è possibile visualizzare maggiori informazioni sui clienti (nonostante nessun dato personale sia disponibile), poiché si sono autenticati con successo sul captive portal.

 

connessioni

Screenshot 4: come appaiono i clienti connessi sulla Dashboard di Tanaza

 

Caso d’uso tipico: in generale, il metodo di login tramite click è preferito dalle aziende con un business model basato sulla pubblicità, che prestano attenzione al numero di click delle loro campagne pubblicitarie e che non hanno bisogno di dati personali particolari sulla loro clientela. Di solito, gli amministratori di rete aggiungono video, banner e annunci pubblicitari sulla splash page per dare maggiore visibilità e promuovere ulteriormente i loro prodotti sul captive portal.

 

Altri metodi di accesso guest al WiFi: social login

captive portal tanaza

Il captive portal di Tanaza dispone di una vasta gamma di metodi di autenticazione, come ad esempio l’accesso guest al WiFi tramite email o numero di telefono, la registrazione con voucher, l’autenticazione tramite form e il social login, ossia l’autenticazione degli utenti a una rete WiFi tramite social network. Ultimamente, visto l’uso crescente dei social media da parte degli utenti, il social login sta diventando il metodo di autenticazione più diffuso. Grazie al social WiFi, infatti, gli utenti WiFi possono connettersi a un SSID usando Facebook, Twitter, Instagram e altri social network. In questo caso, l’autenticazione dell’utente avviene quando il flusso di login attraverso i social media è completato, ossia quando l’utente accetta i termini e le condizioni richieste dai social media, come ad esempio Facebook WiFi. Il cloud riceve la richiesta del dispositivo usato dall’utente e comunica all’access point della rete che il cliente si è autenticato. Lo screenshot seguente mostra un client connesso sulla dashboard Tanaza, che si è registrato alla rete WiFi attraverso il social login, usando il proprio account Twitter.

 

connessioni con social login

Screenshot 5: client connesso alla rete WiFi, registrato con social login usando Twitter

 

Caso d’uso tipico: tutte le attività che vogliono aumentare la propria visibilità sui social e migliorare la propria brand awareness sfruttando la viralità dei social media. Ad esempio, un bar può chiedere ai clienti di dare un Mi Piace alla propria pagina Facebook o di condividere la loro posizione con un Check-in di Facebook per ottenere maggiore visibilità tra gli altri utenti Facebook. Inoltre, disporre di una connessione WiFi performante aumenta la possibilità di ottenere recensioni positive su siti come TripAdvisor e Yelp.