+39 02 94750217 sales@tanaza.com

6 consigli utili per migliorare la tua connessione Wi-Fi

da | Ott 16, 2017 | Ultime novità | 0 commenti

migliorare connessione wifi

In questo articolo identificheremo gli ostacoli principali che possono causare problemi di connessione e di qualità del segnale Wi-Fi e le rispettive soluzioni.

Per disporre di una connessione Wi-Fi performante e veloce, è importante saper riconoscere e risolvere i problemi più comuni che possono ostacolare la ricezione del segnale Wi-Fi. Innanzitutto, è importante sapere che la potenza di un segnale Wi-Fi può dipendere da molti fattori, tra cui: la qualità del router che si usa, la velocità di connessione, il numero di SSID abilitati, la posizione del tuo access point, etc. Di seguito gli ostacoli principali che creano interferenze al segnale Wi-Fi, insieme alle rispettive soluzioni.

 

1. Rimuovi tutte le possibili fonti di interferenza

 

La propagazione del segnale di rete può essere ostacolata da fattori fisici, come ad esempio muri in cemento, porte, tubature, e materiali che isolano il segnale. Inoltre, i dispositivi di uso domestico che emettono onde elettriche e elettroniche, come microonde e frigoriferi, sono un’altra fonte comune di interferenza. Per evitare questo problema è buona norma posizionare il router in un punto centrale della stanza, lontano da pareti, apparecchiature e altri ostacoli potenziali.

 

2. Posiziona il tuo router nel punto più strategico

 

Per garantire una connessione Wi-Fi performante è importante posizionare il tuo router nel modo giusto, lontano da fonti di possibili interferenze. A tal fine, consigliamo di spostarti con il router per la stanza finché non individui il punto migliore in cui il segnale è più potente.  

 

3. Tieni sotto controllo la banda consumata

 

Una buona pratica per migliorare il rendimento della tua connessione Wi-Fi è calcolare la quantità di banda necessaria per usare le applicazioni sulla tua rete Wi-Fi. Questo dato dipende dal numero di dispositivi connessi al Wi-Fi simultaneamente e dal tipo di applicazioni e servizi maggiormente usati. Limitando la quantità di banda disponibile per ogni applicazione messa a disposizione per gli utenti, dando priorità alle applicazioni più usate – app di messaggistica, di musica o di video in streaming, etc. – gli amministratori di rete possono evitare che una sola persona rallenti la connessione di tutti, ad esempio navigando sui siti di giochi online. In questo modo, chiunque può usufruire di una connessione veloce e stabile, indipendente dal tipo di applicazione usata. Ad esempio, sulla Dashboard Cloud di Tanaza gli amministratori di rete possono vedere la banda totale utilizzata di tutti i dispositivi monitorati, compresi i dati ricevuti e inviati in tempo reale.

 

4. Monitora la tua rete e analizzane i dati

 

Usa uno strumento di monitoraggio di reti Wi-Fi per controllare le reti circostanti e qualunque dispositivo con una connessione Wi-Fi (smartphone, laptop, tablet). Con Tanaza puoi monitorare le tue reti e i tuoi dispositivi Wi-Fi da remoto e vedere una vasta serie di dati in modo dettagliato, come ad esempio la qualità della connessione, la velocità di trasferimento dei dati, la potenza del segnale, l’uso dei canali Wi-Fi, e molto altro.

Le applicazioni per monitorare il Wi-Fi ti aiutano ad avere una panoramica delle reti intorno a te e ti informano qualora ci fossero problemi di copertura, di velocità o di debolezza del segnale. Sul mercato puoi trovare una vasta gamma di strumenti per l’analisi e risoluzione dei problemi delle reti wireless, chiamati “stumbler Wi-Fi”, come ad esempio Kismet, Vistumbler e InSSIDer, che ti aiuteranno a migliorare le prestazioni della tua rete in modo rapido ed efficace.

 

5. Seleziona un canale Wi-Fi diverso

 

Quando un canale è particolarmente congestionato si creano spesso interferenze che rallentano la velocità della tua connessione Wi-Fi. Una soluzione efficace a questo problema è cambiare canale wirelss. Infatti, un router Wi-Fi opera su vari canali e la chiave per individuare quello più adatto e senza interferenze è di adottare uno strumento di analisi (analyzer) di reti Wi-Fi, come ad esempio NetSpot.

 

6. Aggiorna il firmware

 

Sembra scontato, eppure capita spesso che le persone tralascino questo passaggio quando cercano di identificare la fonte di rallentamento della loro connessione wireless. In particolare, se usi un router obsoleto ricorda di aggiornarne il firmware per migliorare le prestazioni della tua rete. Inoltre, gli aggiornamenti permettono di aumentare la privacy del tuo router e di aggiungere più funzionalità, come ad esempio il controllo di banda. Tieni presente che i produttori di router forniscono l’accesso per scaricare facilmente gli aggiornamenti più recenti dei firmware. Anche i software basati sul cloud come Tanaza ti permettono di aggiornare il tuo dispositivo Wi-Fi da remoto, con un semplice clic.